Dazi, la Cina reagisce alle misure Usa

La guerra dei dazi tra Stati Uniti e Cina raggiunge livelli elevati: a poche ore dalla pubblicazione da parte di Washington di un elenco di oltre 1000 prodotti da assoggettare a tariffe doganali del 25%, è arrivata puntuale la reazione cinese: dazi su 106 prodotti Usa, inclusi soia, aerei, automobili e prodotti chimici, la cui entrata in vigore è legata a quelli statunitensi.

Tassa annuale vidimazione libri sociali

Entro il 16 marzo 2018 le società di capitali sono tenute al versamento della cosiddetta “tassa d’anno” per la numerazione e bollatura dei libri e registri sociali . L’importo, dovuto in misura proporzionale all’ammontare del capitale sociale esistente all’1.1.2018, dev’essere versato, per le società già esistenti a tale data tramite Modello F24 , esclusivamente in via telematica, mentre per quelle che si costituiscono dopo l’1.1.2018, utilizzando il bollettino  postale.

Inps: contributi da chiusura liti fiscali pendenti

Una sentenza del Giudice del Lavoro ha ritenuto che l’’Inps non ha titolo per richiedere i contributi previdenziali che derivano da accertamenti fiscali definiti con l’istituto della chiusura delle liti pendenti.  La scelta del contribuente di avere chiuso l’accertamento in via agevolata facendo ricorso alla chiusura delle liti pendenti «non comporta alcun effetto di acquiescenza o di riconoscimento della fondatezza della pretesa relativa al tributo, la cui possibilità di contestazione resta, quindi, impregiudicata (Cassazione 17529/2012); la scelta del contribuente non ha, quindi, valore di accettazione o riconoscimento della base imponibile così come accertata in via induttiva dall’agenzia delle Entrate, non si tratta, infatti, di un’ipotesi assimilabile all’accertamento con adesione».

Valtur chiede il concordato

Vacanze estive in difficoltà. Proprio ieri il tour operator ha infatti presentato al tribunale di Milano la domanda di concordato. Tutto questo potrebbe comportare notevoli problemi non solo per le vacanze di molte migliaia di turisti, ma anche per  il posto di lavoro di un migliaio di lavoratori stagionali. Successivamente al deposito dell’istanza, il Tribunale si dovrà esprimere fissando i termini di presentazione del Piano attuativo entro un minimo di 60 giorni e fino a un termine massimo di 120. L’azionista è però intenzionato a investire ancora e a sostenere la procedura.

AGEVOLAZIONI PRIMA CASA

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 2565/2018, afferma che è possibile conservare le agevolazioni prima casa nel caso di due immobili di proprietà nello stesso comune se l’immobile lasciato è oggettivamente inidoneo. In un caso specifico l’Agenzia delle Entrate emetteva avvisi di decadenza dalle agevolazioni prima casa in quanto al momento dell’acquisto dell’immobile oggetto di avvisi il proprietario possedeva altro immobile nel medesimo comune. Il contribuente sosteneva che l’immobile già di proprietà al momento dell’acquisto del secondo immobile, era “privo dei requisiti di abitabilità. In primo e secondo grado venivano rigettati i ricorsi del contribuente. La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 2565 del 2 febbraio 2018, accoglie invece il ricorso.